senato

Torna in Senato il Decreto legge sul terremoto del Centro-Italia. L’Aula è convocata per domani per il seguito della discussione del disegno di legge di “Conversione in legge del decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55, recante ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016”.

Giovedì 21 giugno, il senatore Patuanelli ha riferito all’Assemblea sul provvedimento in esame, con le modifiche accolte dalla Commissione speciale. Il voto finale in Senato è previsto entro il 29 giugno. Tornano in Aula insieme al disegno di legge anche gli emendamenti del senatore del Francesco Verducci (PD) riguardanti la tassazione delle vincite alle slot, già respinti in Commissione.

In particolare i due emendamenti chiedono di finanziare la sospensione dei versamenti contributivi delle persone coinvolte nel terremoto con “200 milioni per l’anno 2018, mediante l’applicazione di un prelievo pari al 2,5 per cento sulle vincite derivanti da una singola giocata effettuata sugli apparecchi” e “380 milioni per l’anno 2018, mediante l’applicazione di un prelievo pari al 4 per cento sulle vincite derivanti da una singola giocata effettuata sugli apparecchi collegati in rete. Il prelievo sulle vincite è operato all’atto del pagamento delle somme a credito del giocatore e versato dal concessionario unitamente al primo versamento utile della quota della raccolta del gioco dovuta all’erario. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto legge, con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze sono definite le modalità applicative, a decorrere dall’anno 2018, del prelievo sulle vincite”.

Commenta su Facebook