Nel corso del terzo trimestre, le attività del Gruppo Svenska Spel saranno ulteriormente stabilizzate in seguito alla grande transizione di fine anno a un nuovo mercato dei giochi. Il business digitale e la base clienti di Svenska Spel continuano a svilupparsi positivamente. Tuttavia, i ricavi sono influenzati dall’aumento della concorrenza e degli sforzi nella responsabilità di gioco. Lo dimostra il rapporto intermedio di Svenska Spel gennaio – settembre 2019

“È positivo che le nostre basi clienti e il nostro business digitale continuino a crescere. Ma anche se abbiamo stabilizzato le operazioni di Svenska Spel dopo i cambiamenti di fine anno, il risultato non è ancora al livello per il quale ci stiamo impegnando. In futuro abbiamo un focus aggressivo, ad esempio attraverso investimenti che contribuiscono a migliorare l’esperienza del cliente e la comunicazione basata sui dati, ma con costante preoccupazione per i nostri clienti”, afferma Patrik Hofbauer, Presidente e CEO di Svenska Spel.

“Le entrate nette del gioco sono diminuite a 2.001 milioni di corone svedesi durante il terzo trimestre, il 5% in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Il margine operativo netto del 32 percento è significativamente inferiore rispetto all’anno precedente a causa della nuova tassa sui giochi. Con l’aggiustamento dell’imposta sul gioco, è stato del 50 percento.

L’area commerciale Sports & Casino, che opera nel mercato del gioco d’azzardo e delle scommesse online, è in calo del due percento rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Anche l’area d’affari Tur diminuisce del due percento, mentre l’area d’affari Casino Cosmopol e Vegas diminuisce di poco più del 16 percento. I risultati per Casino Cosmopol e Vegas sono influenzati dal passaggio dei clienti dal gioco fisico a quello online, ma anche dagli sforzi legati al dovere di diligenza e alla legislazione sul riciclaggio di denaro.

Possiamo vedere che l’industria del gioco è stata schiacciata da minori entrate nel 2019. Parte della spiegazione sta nei cambiamenti apportati dal nuovo regolamento sui giochi, in particolare dal registro nazionale delle sospensioni Game Break e dai limiti di deposito. Questi sono cambiamenti positivi perché proteggono i consumatori e costruiscono un settore sostenibile a lungo termine attraverso entrate solide”, afferma Patrik Hofbauer.

Il business digitale di Svenska Spel è aumentato del nove percento rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, di cui le vendite tramite cellulare sono aumentate di poco più del 13 percento. Il business digitale rappresenta il 37 percento dei ricavi netti da gioco del Gruppo nel corso del trimestre.

Le basi di clienti continuano a crescere. Per l’area di business Tur, la base clienti è tornata al livello che era nel 2018 prima della divisione del Gruppo e del passaggio a conti di gioco separati. I clienti tornano anche nell’area business di Sport & Casino, ma il recupero richiede più tempo del previsto.

Dal punto di vista del prodotto, l’area business di Sport & Casino ha ampliato la propria gamma con, tra le altre cose, più tavoli nel casinò live e il nuovo gioco Football Studio 1X2. Il poker è stato aggiornato in modo che i clienti possano giocare direttamente sul web senza scaricare software. L’offerta sulle scommesse sportive è stata sviluppata attraverso la collaborazione con SBTech come fornitore di un nuovo book di sport che dovrebbe essere in vigore nel 2020.

Tra le altre cose, l’area di business Tur ha lanciato un nuovo Trisslott con l’opportunità di vincere 5.000 SEK a settimana per 65 anni e ha anche semplificato le modalità per giocare online a Lotto, Eurojackpot, Keno e Vikinglotto con una nuova interfaccia. Durante il trimestre, l’area commerciale di Casino Cosmopol e Vegas ha continuato a sostituire le vecchie macchine Vegas con quelle nuove che contengono una forte protezione dei consumatori. Finora sono stati sostituiti circa 3.100 di oltre 4.400 apparecchi automatici. Il casinò Cosmopol di Göteborg viene rinnovato per diventare uno dei migliori e più moderni d’Europa.