Il Cancelliere della Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha notificato a tutti gli Stati membri, alla Commissione, al Parlamento Europeo, al Consiglio e alla Banca Centrale europea la domanda di rinvio pregiudiziale proposta dalla Commissione Tributaria di Parma assegnando alle parti il termine per le osservazioni scritte.

L’avv. Agnello in difesa di Stanleybet Malta e Stanley Parma è stata informata dalla Cancelleria della Corte che il procedimento è stato avviato e le parti del giudizio nazionale hanno diritto ad intervenire. “Nel frattempo, dopo l’ordinanza della Corte di Cassazione che ha ritenuto i dubbi interpretativi sollevati dalla Commissione Tributaria di Parte incidenti sui giudizi pendenti e ha rinviato a nuovo ruolo tutte le cause in attesa della risoluzione della domanda di quesiti pregiudiziali, le Commissioni tributarie provinciali e regionali sospendono i procedimenti.

Le Commissioni di Milano, Roma, Varese, Padova, Palermo, Bari e tante altre hanno ritenuto rilevante la questione interpretativa e hanno sospeso i procedimenti a carico della Stanley e dei centri affiliati. Attendiamo l’esito della domanda di quesiti pregiudiziali sollevata dai giudici di Parma con la consapevolezza che i giudizi pendenti richiedono un principio di diritto certo e unico fondato sul diritto eurounitario e sui principi di parità di trattamento e non discriminazione”.