Il colosso anglo-maltese del gaming Stanleybet annuncia di aver siglato un accordo con Betsoft Gaming, provider internazionale di slot e giochi da casinò online con sede a Malta, che ha all’attivo più di 190 titoli ed accordi con diversi grandi operatori del settore.


L’accordo è molto esteso: Stanleybet ha integrato nella propria piattaforma – pronti al lancio sul sito Stanleybet.it – tutti gli avvincenti giochi della serie Slots3TM, già certificati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) per il mercato italiano.
Fondata nel 1958, Stanleybet è oggi riconosciuta come un leader nelle scommesse sportive e nel gaming. Ad oggi il Gruppo Stanleybet conta circa 3.000 dipendenti in tutta Europa, con diffusione – tra mercati retail e online, ai quali si sommano gli accordi B2B – in Belgio, Cipro, Danimarca, Germania, Italia, Malta, Nigeria, Romania e Regno Unito.
Con più di 60 anni di esperienza nel mercato retail, oggi Stanleybet guarda al mercato online come ad una fucina di innovazione.
Annamaria Anastasi, Marketing Director di Betsoft Gaming, ha commentato: “Sempre alla ricerca di opportunità che confermino il proprio impegno per il fair play e il gioco responsabile, Stanleybet ha trovato in Betsoft un provider con esperienza internazionale e un’offerta che è focalizzata sulla giocabilità e l’user experience, e noi siamo stati entusiasti di rispondere prontamente all’appello”.
Gianluca Porzio, Online Director dello Stanleybet Group, ha commentato: “La nostra partnership con Betsoft va ad accrescere ulteriormente la nostra offerta con slot molto coinvolgenti, realizzate per regalare agli utenti un’esperienza di gioco entusiasmante. I giochi di Betsoft hanno intro accattivanti, effetti coinvolgenti e bellissime colonne sonore.
Siamo certi che i nostri utenti apprezzeranno particolarmente la giocabilità di slot come A night in Paris, The Slothfather (Part II), Mamma Mia, Weekend in Vegas, e Gladiator, e la struttura dei bonus di giochi come Madder Scientist. Per ora il nostro accordo è rivolto al mercato italiano, ma Stanleybet intende certamente estenderlo agli altri mercati nei quali opera con successo”.

Commenta su Facebook