Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Spagna, Andalusia, dove la legge che regolamenta i giochi viene modificata per favorire gli investimenti delle imprese e la creazione di posti di lavoro, mantenendo un controllo amministrativo in grado di garantire la protezione dei diritti dei minori e delle persone con problemi di dipendenza (attraverso il registro regionale dei divieti di accesso). 

Juan Carlos Blanco, portavoce deo governo andaluso, ha illustrato gli emendamenti alla legge che interesseranno casinò, apparecchi da intrattenimento, bingo e ippodromi.

Per quanto riguarda il regolamento degli apparecchi vengono abolite le procedure applicabili alle macchine senza premi in denaro, generalmente con piccoli premi, e include nella sua regolamentazione il regime dei terminali di gioco ‘online’ autorizzati con ambito nazionale, che potranno essere installati solo all’interno di casinò autorizzati.

Le modifiche al Regolamento del Bingo si concentrano fondamentalmente sull’adattamento delle procedure alla nuova legge statale sulle procedure delle pubbliche amministrazioni, che consente l’elaborazione elettronica. Si tratta di un snellimento delle procedure di supervisione e la certificazione finale dei lavori.

Infine, il catalogo di giochi e scommesse elimina i riferimenti alle macchine senza premi in denaro e si adatta alla realtà attuale in questo settore e ai sistemi di interconnessione. si opera una distinzione tra macchine di tipo B (con premi in denaro e interazione ) da quelle in cui il gioco viene offerto attraverso terminali connessi ad un server. Pertanto, saranno considerati terminali di gioco “online” e non macchine ricreative che operano in modo autonomo.

Secondo gli ultimi dati del 2017, il settore muove circa 1.943 milioni di euro di un anno (222 nei casinò, 232 sale bingo , per un totale di 781 esercizi di gioco e 30.269 apparecchi da intrattenimento.

Commenta su Facebook