La Fondazione contribuisce all’acquisto di defibrillatori, all’attivazione di tre linee telefoniche di emergenza e alla formazione di cittadini volontari di pronto intervento

Fornire a quartieri altamente popolati misure di prevenzione e intervento per fronteggiare eventuali emergenze cardiache in loco. Con questo obiettivo nasce il progetto “Comune cardio protetto” a cura della onlus DiagnostiCare, sostenuto da iZilove Foundation, l’ente di Snaitech dedicato alle good causes

Il sostegno della Fondazione prevede l’acquisto e l’installazione di sei defibrillatori automatici esterni, l’attivazione di tre linee telefoniche di emergenza e la formazione di tre squadre di volontari. Il progetto che abbiamo scelto di sostenere attraverso iZilove Foundation è volto a garantire a chiunque il diritto alla salute, alle cure mediche e alla prevenzione, comprese le fasce più svantaggiate della popolazione. Ciò riflette perfettamente l’impegno che Snaitech investe da anni a favore delle cause sociali dichiara Fabio Schiavolin (nella foto), amministratore delegato di Snaitech – e allo stesso tempo contribuisce a consolidare i valori che contraddistinguono la nostra cultura aziendale”. 

Il primo comune interessato dall’iniziativa è Canale Monterano a circa 40 km da Roma, dove sono già stati ordinati i defibrillatori e costituite le squadre di emergenza coinvolgendo gli abitanti. Il prossimo futuro vede le associazioni impegnate nella realizzazione del progetto in altri due comuni nel Lazio.

Per ciascun quartiere individuato nei tre comuni coinvolti sarà attivata una linea telefonica di emergenza da contattare in parallelo al 112 per richiedere il supporto dei volontari più vicini in grado di intervenire in caso di necessità. La squadra di emergenza includerà almeno 30 cittadini che per diverse ragioni – di residenza, lavoro o altro – presidieranno il quartiere nelle diverse ore della giornata, con il supporto di attività commerciali e comitati di quartiere.