Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La Oberthur Technologies Italia Srl si è aggiudicata la gara indetta da Sogei per la fornitura di 600 mila smart card in tre anni per un importo massimo di 861 mila euro. La gara si chiude proprio quando l’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli sta lavorando al decreto di regole tecniche che consentirà l’introduzione sul mercato delle slot da remoto, le macchine di nuova generazione che però non prevedono una scheda interna.

Nella legge di stabilità 2016 era previsto che le autorizzazioni per nuove macchine potessero essere rilasciate a partire da gennaio del 2017, mentre le “vecchie” slot con scheda interna non potevano più essere autorizzate al 31 dicembre 2017.

Ma l’ADM, nel dicembre scorso, ha diffuso una circolare con la quale comunicava che approssimandosi la fine dell’anno, veniva meno disposizione contenuta nella legge di Stabilità 2016 precisando che “In relazione all’apparente discrasia rilevata da alcuni soggetti è utile chiarire che nelle more del perfezionamento del processo di evoluzione tecnologica che determinerà l’ingresso sul mercato della nuova generazione di apparecchi (le cui regole tecniche attualmente non sono ancora disciplinate) sarà consentito il rilascio dei soli nulla-osta sostitutivi, come è già avvenuto nel 2016, sino alla data che verrà in seguito comunicata, coincidente con la messa in esercizio dei nuovi apparecchi Awp e, comunque, non successiva al 31 dicembre 2017”.

La fornitura di 600 mila schede, come è facile intuire considerando che gli apparecchi in funzione sono meno di 400.000, potrebbe essere sovrastimata rispetto alle esigenze del comparto ma, vista la situazione di incertezza e i ritardi rispetto alla ‘tabella di marcia’ circa l’applicazione delle disposizioni contenute nella Legge di Stabilià 2016, portare a un allungamento dei tempi per il debutto degli apparecchi con gioco da remoto.

Commenta su Facebook