I finanzieri della Tenenza di Bosa Marina hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di un bar caffetteria in attività a Macomer (NU) che non dichiarava i propri ricavi al Fisco dal 2014.

Il titolare è stato individuato attraverso un’approfondita analisi economico-finanziaria, condotta anche sulla base di importanti elementi investigativi acquisiti sul territorio e dall’incrocio dei dati estrapolati delle banche dati riservate all’Amministrazione Finanziaria e al Corpo della Guardia di Finanza.

Le operazioni ispettive, condotte attraverso la ricostruzione delle operazioni di acquisto e vendita effettuate, unitamente al conteggio dei corrispettivi derivanti dalle giocate alle macchine da videogioco del tipo “slot”, presenti all’interno dell’esercizio, hanno consentito di constatare un’evasione complessiva alle imposte dirette e IVA per oltre 400.000 euro.

L’operazione si inquadra in un più ampio quadro di intensificazione delle attività di polizia economico-finanziaria disposte dal Comando Provinciale di Nuoro a contrasto del fenomeno del sommerso d’azienda a tutela delle libertà economiche dei cittadini, delle imprese e dei professionisti onesti.