Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Serie di controlli della Guardia di Finanza di Torino a contrasto dei fenomeni di illegalità e abusivismo nel settore dei giochi e delle scommesse. Secondo quanto spiegato, i Finanzieri della Compagnia di Susa, che hanno condotto l’intervento, hanno sequestrato 6 videoslot all’interno di bar, ristoranti e sale scommesse nella zona della Bassa Val di Susa (Chiusa San Michele, Buttigliera e Rosta). Oltre alle slot irregolari è stato sequestrato il relativo incasso, quantificato in oltre 3mila euro.
In base a quanto appurato, gli apparecchi sequestrati presentavano delle caratteristiche non conformi a quanto previsto dalla normativa in materia di pubblica sicurezza e, quindi, non garantivano la regolarità delle giocate a tutela dell’Erario e del giocatore.

La norma a riguardo è molto rigorosa, infatti per evitare indebite modifiche, prevede delle misure di sicurezza al fine di non permettere il libero accesso alle schede nelle quali è installato il software che regola le comunicazioni telematiche all’erario (sulla base delle quali vengono calcolate le imposte dovute) e gli algoritmi che determinano le percentuali di vincite e di perdita, in modo da garantire al giocatore una possibilità di successo.

Nei confronti dei titolari sono state comminate sanzioni amministrative per oltre 48mila euro. La tutela delle risorse dello Stato e la sicurezza dei consumatori sono compiti prioritari per la Guardia di Finanza che ricorda come il gioco illegale, privo delle garanzie previste dalla legge, oltre a sottrarre risorse allo Stato, si può tradurre di fatto in una vera e propria truffa ai danni dei giocatori, poiché riduce all’inverosimile la possibilità di vincita.

Commenta su Facebook