slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Sempre più complicata l’applicazione in Germania delle norme in materia di sale giochi. Il Tribunale amministrativo di Amburgo ha infatti accolto il ricorso del titolare di una sala giochi destinatario di un provvedimento di chiusura perchè la sua attività dista meno di 500 metri da un’altra sala la cui autorizzazione è stata rilasciata prima. La norma in questione, contenuta nel Trattato interstatale sul gioco d’azzardo prevede infatti una regola di selezione secondo la quale la sala aperta da più tempo gode di priorità rispetto alle sale giochi concorrenti che non rispettano la distanza minima di 500 metri. Per il tribunale amministrativo la norma è “manifestamente illecita”.
Si tratta infatti una legge che non rispetterebbe i diritti fondamentali alla parità di trattamento e il diritto fondamentale alla libertà di commercio.

Applicare esclusivamente il criterio di selezione della sala più vecchia  non giustifica l’interferenza sui diritti fondamentali menzionati.

La natura ‘socialmente dannosa’ dell’operazione di una sala giochi non giustifica il legislatore che assegna la licenza all’esercizio nel luogo in cui il comportamento socialmente dannoso è stato praticato relativamente a lungo.

 

Di conseguenza, si può affermare che il legislatore di Amburgo è stato letteralmente “spazzato via” dal tribunale amministrativo.

Resta da vedere ora se le autoritàdi Amburgo presenteranno appello al Tribunale amministrativo superiore.

Commenta su Facebook