gdf
Print Friendly, PDF & Email

E’ il proprietario di oltre 200 slot sparse un po’ in tutto il Piemonte. Ingente il suo giro d’affari, ma in buona parte nascosto al fisco. E’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Torino che, nel corso di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Ivrea, ha denunciato un imprenditore per l’occultamento e la distruzione della documentazione fiscale.

I Finanzieri del Gruppo Ivrea sono riusciti a ricostruire l’enorme volume d’affari della società. Milionaria l’evasione fiscale accertata dagli inquirenti. L’indagine in questione ha riguardato la totalità delle slot tutte riconducibili all’uomo, distribuite non solo nel Canavese e nella Provincia di Torino ma anche in quella Cuneese.

L’amministratore della società, segnalato alla Procura della Repubblica di Ivrea per reati fiscali, rischia anche il sequestro dei beni a lui riconducibili, per un valore corrispondente al profitto illecito conseguito, il tutto finalizzato alla successiva confisca.

Commenta su Facebook