Il CEO di Sisal Group Emilio Petrone presenta quest’oggi il Rapporto di Sostenibilità 2017 in cui il Gruppo racconta il proprio impegno di responsabilità nei confronti dei propri stakeholder.

Il Rapporto di Sostenibilità 2017 illustra i pilastri principali attraverso cui il Gruppo Sisal contribuisce a creare valore condiviso al proprio interno, per il territorio e il Sistema Paese, forte di una storia di oltre 70 anni fondata da sempre sul forte legame che lega l’Azienda all’Italia e agli italiani.

In occasione della presentazione a Roma, Sisal Group ha approfondito tre aree di intervento, su cui poggia la propria strategia di sostegno alla comunità, per ragionare sul ruolo sempre più “sociale” dell’impresa.

La prima riguarda il supporto del privato al mondo della cultura. L’impegno di Sisal si rafforza con la scelta di porsi al fianco dell’arte italiana attraverso la partnership con Manifesta 12, la Biennale nomade europea di arte e cultura contemporanea ospitata quest’anno da Palermo e presentata durante l’incontro da Peter Paul Kainrath, Deputy Director di Manifesta.

La seconda area ha come obiettivo la valorizzazione dello sport quale leva di formazione e socializzazione. Il sogno Sisal nacque proprio dalla passione di tre giornalisti sportivi che nel 1946 vollero sostenere e ridare lancio allo sport e contribuire alla ricostruzione degli stadi danneggiati dalla guerra. In continuità con questo spirito, Sisal supporta oggi il progetto ideato dal campione NBA Danilo Gallinari, We PlayGround Together, che ha l’obiettivo di riqualificare i campetti da basket dei quartieri della periferia di Milano.

Terza area è quella dell’innovazione come driver per la crescita del Paese. Sisal ha da poco lanciato la seconda edizione di GoBeyond, il contest rivolto alle start-up e promosso da SisalPay che ha l’obiettivo di trasformare idee vincenti in realtà imprenditoriali concrete. È possibile candidarsi e conoscere tutti i dettagli sul sito gobeyond.info.

“Da sempre ci impegniamo per costruire valore a beneficio della comunità, delle Persone di Sisal e dei nostri interlocutori, creando il giusto equilibrio fra lo sviluppo economico del business e la responsabilità sociale d’impresa – sottolinea Emilio Petrone, CEO Sisal Group – Crediamo, infatti, che le sinergie tra competenza manageriale e cultura della sostenibilità, la trasparenza nelle azioni e nella governance, la capacità di creare valore condiviso, siano alla base del legame di fiducia con i nostri stakeholder: un fattore strategico determinante per garantire una crescita duratura nel tempo. Siamo dunque lieti di presentare oggi il nuovo Rapporto di Sostenibilità che, giunto alla sua nona edizione, rappresenta e illustra gli aspetti sociali, ambientali ed economici più rilevanti che caratterizzano la nostra attività e la nostra capacità di generare valore sostenibile di lungo termine”.

OVERVIEW DEL RAPPORTO DI SOSTENIBILITA’ 2017

Il contenuto del Rapporto Sociale si sintetizza in quattro capisaldi principali:

Persone: welfare, valorizzazione delle diversità e percorsi di crescita

Mettere al centro i propri stakeholder significa in primo luogo considerare le persone di Sisal quale principale ricchezza, valorizzando le risorse e i talenti, creando opportunità professionali e percorsi di crescita, nonché garantendo un positivo work life balance. Nel 2017 Sisal Group ha incentivato un programma di Digital Transformation per promuovere una cultura digitale diffusa, e un modello di Smartworking che coinvolge oggi il 40% dei dipendenti. L’Azienda ritiene inoltre indispensabile la valorizzazione delle diversità, quale elemento di ricchezza e di successo per una crescita sostenibile.

Comunità: supporto al mondo della cultura, dello sport e della ricerca scientifica

L’impegno di Sisal a creare valore condiviso riguarda la comunità e il territorio in cui opera. In ambito culturale, il 2017 ha visto il Gruppo proseguire la storica collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano nello sviluppo di progetti che favoriscono l’interazione tra i giovani e i protagonisti del mondo culturale. Interpretando inoltre gli stessi valori con cui ha creato la prima schedina, Sisal continua a essere un partner dello sport sul territorio, con il sostegno a Liberi Nantes, la prima squadra di calcio in Italia composta da rifugiati e richiedenti asilo politico, al progetto We All Football per la parità di genere. Sul fronte della ricerca scientifica, il Gruppo ha confermato le storiche partnership con AIRC, Fondazione Veronesi e Telethon tra gli altri, mettendo a servizio della solidarietà la propria rete.

Gioco responsabile: un programma di educazione certificato

Sisal pone da sempre quale priorità la promozione del gioco responsabile, la tutela del consumatore e il contrasto al gioco illegale. Elemento cardine è la promozione del Programma di Gioco Responsabile che ha ottenuto anche per l’anno 2017 le certificazioni sulla base dei più alti standard internazionali stabiliti da EL (European Lotteries) e da WLA (World Lottery Association). In tale sforzo si inserisce anche la costante interazione del Gruppo con le associazioni di categoria, il mondo politico e le istituzioni finalizzato a individuare, insieme a loro e in un dialogo continuo con esperti e ricercatori, soluzioni nella lotta alle problematiche legate al gioco, facendosi promotore di un modello di gioco che valorizzi divertimento, socialità e sicurezza.

Innovazione: a supporto dell’evoluzione cashless del Paese e di una cultura digitale

Il Gruppo ha risposto alla sfida del cambiamento attraverso una attenta strategia di diversificazione che ha fatto del Gruppo Sisal il leader nel mercato dei pagamenti, con il brand SisalPay. Con 13,5 milioni di clienti, oltre 40.000 punti vendita e 200 milioni di transazioni gestite, nel 2017 SisalPay ha registrato un volume d’affari che rappresenta il 53% del fatturato del Gruppo. Tale risultato è stato possibile grazie all’investimento di 20 milioni di euro nell’anno che ha consentito l’implementazione di tecnologie e servizi evoluti su tutta la rete, così come l’inserimento di giovani talenti e lo sviluppo di nuove expertise.

SisalPay grazie alla propria rete fisica, alle sue digital properties ed iniziative legate al mondo dell’innovazione, rappresenta il contributo del Gruppo al processo di evoluzione cashless del Paese, al più ampio sviluppo di una cultura digitale al suo interno e per il territorio, allo sviluppo delle start up. Novità importanti nell’ambito dei servizi di pagamento saranno annunciati entro la fine dell’anno.

Commenta su Facebook