Il 2019 si conferma un anno di grandi risultat: raggiunta la leadership nell’online; sfiorati i 10 miliardi di euro di raccolta (+11% vs 2018); ingresso in Marocco, Spagna e Turchia

Presentato l’undicesimo Bilancio di Sostenibilità 2019 di Sisal con i risultati delle attività di Corporate Social Responsibility dell’ultimo anno, che si inserisce in un processo di grande cambiamento per l’Azienda, avviato con la strategia di internazionalizzazione e, a fine 2019, con la separazione del business dei pagamenti (SisalPay) da quello dei giochi, oggetto del nuovo Bilancio di Sostenibilità.

Advertisement

I risultati economici del 2019, per la sola parte relativa al business Gioco, hanno registrato 9,8 miliardi di euro di raccolta (+11% vs 2018), 7,8 miliardi di euro di vincite erogate ai nostri clienti, generando un importante gettito erariale pari a circa 1,2 miliardi di euro.

Grazie all’esperienza consolidata in oltre 75 anni di storia, Sisal ha ottenuto numerosi successi nel corso del 2019, tra cui la vittoria nella gara per il rinnovo della concessione del SuperEnalotto, il raggiungimento di una leadership nel mercato del Gioco online in Italia e l’espansione internazionale che ha portato l’Azienda ad operare in Marocco, Spagna e Turchia.

Oltre a proporre le migliori esperienze di Gioco, Sisal si impegna da anni in attività di responsabilità sociale: la costante attenzione al Gioco Responsabile e alla tutela dei minori hanno consentito di confermare le certificazioni internazionali con i più elevati standard: quelle di European Lotteries e di World Lotteries Association.

Sisal è stata uno fra i primi operatori del settore ad introdurre la rendicontazione di sostenibilità: dal 2014 ogni Report annuale ha seguito le linee guida del Global Reporting Initiative e dal 2018 ha raggiunto i massimi livelli di trasparenza nei confronti di tutti gli stakeholder.

La Responsabilità Sociale continua quindi ad ispirare le scelte strategiche dell’Azienda, fondate sulle persone, la comunità e i consumatori, nei confronti dei quali l’impegno principale è l’ascolto. La centralità e l’importanza data alle persone significa garantire il benessere e la sicurezza di tutti i collaboratori e svilupparne le competenze e i talenti, reali priorità dell’Azienda.

Fra i progetti di sostenibilità sviluppati per la comunità nel 2019 vanno ricordati Will che, in collaborazione con la onlus MilanoAltruista, ha permesso a tutte le persone di Sisal di dedicarsi ad attività di volontariato nel corso delle quattro ore mensili retribuite che l’azienda mette a disposizione, e GoBeyond, la call for ideas giunta alla sua quarta edizione, espressione di due mission ambiziose: generare valore a beneficio della comunità contribuendo allo sviluppo tecnologico del Paese e sostenere la digital transformation attraverso idee ad alto potenziale, aiutandole ad evolversi in progetti imprenditoriali di valore.

Per un’azienda che opera nel settore del Gioco sono fondamentali la tutela e il rispetto dei consumatori. Da 10 anni Sisal ha sviluppato un programma di Gioco Responsabile su base volontaria, che si fonda sull’educazione a comportamenti di Gioco equilibrati e consapevoli, sulla tutela dei giocatori e sull’assistenza ai giocatori problematici per i quali, da tempo, Sisal sostiene un servizio di terapia online gratuito a cura di FeDerSerD.

L’amministratore delegato di Sisal, Francesco Durante (nella foto), nel presentare il Bilancio di Sostenibilità 2019 ha sottolineato che Per vincere la sfida della sostenibilità è fondamentale vincere la sfida della tutela dei consumatori. Per questo abbiamo deciso di innovare passando da un approccio di compliance ad un approccio di commitment nei confronti del Gioco Responsabile. Vogliamo utilizzare i dati delle diverse piattaforme e l’intelligenza artificiale per identificare in maniera preventiva i comportamenti potenzialmente problematici ed offrire meccanismi di protezione personalizzati ai giocatori”.

Qui le clip video con i passaggi più interessanti della presentazione:

I successi del 2019
Sisal e la sostenibilità
GoBeyond, la nostra call for ideas
La campagna recruiting per 200 nuovi talenti