sicilia

E’ stato presentato un disegno di legge che comprende anche quello sulla ludopatia presentato la scorsa settimana e che consiste in un unico strumento pensato per contrastare le dipendenze patologiche: l’abuso di alcol, l’uso di sostanze stupefacenti e, appunto, i casi di dipendenza da gioco d’azzardo.

“Discutendo sia in commissione che con altri colleghi che hanno presentato disegni di legge sulle singole materie di cui vogliamo occuparci, ho pensato a un testo che racchiudesse tutte le dipendenze patologiche, uno strumento unico e forte pensato per contrastare questo tipo di problematiche sociali coinvolgendo Asp e Comuni.”

Ma soprattutto, l’elemento di novità del testo unico, è rappresentato da un super organo istituzionale interno all’Assessorato della Salute, prosegue Catalfamo, primo firmatario della legge, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia:

“Invece che pensare a singoli osservatori abbiamo creato i supposti normativi per un unico comitato scientifico di controllo che avrà lo scopo di monitorare e predisporre gli strumenti di contrasto per tutte le dipendenze patologiche sul territorio regionale con l’ausilio di singoli comitati interni a ciascuna Asp. Anche in ottica di risparmio per le casse regionali, invece che avere tre osservatori diversi esterni, un unico comitato scientifico che coordina il lavoro delle Asp e presieduto da esponenti interni all’Assessorato permetterà un lavoro più sinergico con gli enti locali e un’autonomia maggiore dalla politica.”

Il disegno di legge predispone sanzioni e strumenti a contrasto per l’abuso di alcol per i minorenni – iniziativa di legge lanciata da Fratelli d’Italia in tutte le Regioni in cui è presente con una rappresentanza istituzionale – e si occupa di disciplinare a livello sanitario il trattamento dei soggetti che hanno fatto uso di sostanze stupefacenti. In ultima analisi, il ddl prende in esame il mondo della ludopatia – quindi le dipendenze patologiche da gioco d’azzardo – impianto normativo già presentato dallo stesso On. Catalfamo e quindi inglobato in questo testo unico.

Insieme alla firma dell’On. Antonio Catalfamo anche quella dei colleghi di Fratelli d’Italia Gaetano Galvagno ed Elvira Amata.

Commenta su Facebook