Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Nella seduta di ieri l’Aula del Senato ha approvato, con voto di fiducia, il disegno di legge per il mercato e la concorrenza, precludendo tutti gli emendamenti e gli odg presentati.

Nel testo si faceva riferimento a diverse forme di pubblicità nascosta diffusa attraverso i social media, tra cui anche quella del gioco. I senatori chiedevano di “adottare le idonee misure di prevenzione e controllo nei casi di sponsorizzazione di prodotti vietati ai minori o comunque sottoposti a limitazioni, con particolare riguardo al gioco d’azzardo”.

“Un articolo del 31 ottobre 2016 pubblicato sulla rivista «Altraeconomia», con riguardo ai web influencer di Instagram, riferisce che «in Italia, le più seguite influencer pubblicano quasi ogni giorno foto «brandizzate» senza segnalare se si tratti o meno di pubblicità” scrivevano i senatori M5S. E quindi sostenevano che “tra le aziende che si avvalgono di tali forme pubblicitarie vi sarebbero anche numerose imprese del settore del gioco d’azzardo lecito. Tale circostanza risulterebbe particolarmente grave, in ragione del fatto che, come noto, il gioco d’azzardo è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica, e in tali casi, oltre all’assenza del disclaimer relativo la presenza di un contenuto pubblicitario, non vi sarebbe neppure quello, obbligatorio, sui rischi legati all’azzardo”.

Commenta su Facebook