Print Friendly

(Jamma) – Su un post di Facebook pubblicato dal Sen. Giuseppe Vacciano si può visionare un video e delle osservazioni fatte dal senatore sulle attività del sottosegretario Pier Paolo Baretta in merito alla regolamentazione delle videolottery.

Videolottery – Dichiarazioni di Baretta in Commissione finanze

GIOCO D'AZZARDO – DICHIARAZIONI "CORAGGIOSE" DI BARETTA SU VLTSe esistessero un decreto legge, una convenzione e due decreti direttoriali emanati dall'ente che gestisce un determinato settore, tutti atti che ribadiscono l'obbligo di rispetto di una condizione individuata dalla stessa normativa, e se qualcuno dicesse che questi atti non bastassero per rendere "automatico" quanto previsto dalla norma, cosa si dovrebbe pensare?A intuito, che questa persona non conosce la normativa di settore o che è in malafede.Si parla del rapporto numerico tra due tipologie di macchine per il gioco d'azzardo, le classiche slot da bar dette AWP e un'altra tipologia molto più aggressiva, le VLT o Videolottery. La legge dice che il numero delle VLT deve attestarsi sempre al 14% del totale delle AWP, queste ultime soggette ad una imminente riduzione di unità del 30%. Il Sottosegretario al MEF, Baretta, pur ammettendo la validità di questi propositi normativi, dice che per applicare determinate disposizioni comunque vigenti c'è bisogno di un non meglio identificato "automatismo".Qui l'interrogazione sul rapporto 100/14% tra AWP e VLT –> http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1023918Altra interrogazione su VLT e AWP –> http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1010476

Pubblicato da Giuseppe Vacciano – Attività Istituzionale su Venerdì 16 giugno 2017

“Se esistessero un decreto legge, una convenzione e due decreti direttoriali emanati dall’ente che gestisce un determinato settore, tutti atti che ribadiscono l’obbligo di rispetto di una condizione individuata dalla stessa normativa, e se qualcuno dicesse che questi atti non bastassero per rendere ‘automatico’ quanto previsto dalla norma, cosa si dovrebbe pensare?

A intuito, che questa persona non conosce la normativa di settore o che è in malafede.

Si parla del rapporto numerico tra due tipologie di macchine per il gioco d’azzardo, le classiche slot da bar dette AWP e un’altra tipologia molto più aggressiva, le VLT o Videolottery. La legge dice che il numero delle VLT deve attestarsi sempre al 14% del totale delle AWP, queste ultime soggette ad una imminente riduzione di unità del 30%.

Il Sottosegretario al MEF, Baretta, pur ammettendo la validità di questi propositi normativi, dice che per applicare determinate disposizioni comunque vigenti c’è bisogno di un non meglio identificato ‘automatismo’.

Qui l’interrogazione sul rapporto 100/14% tra AWP e VLT –> http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText…

Altra interrogazione su VLT e AWP –> http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText…“.

 

Commenta su Facebook