“A partire dal mese di gennaio 2020 sul portale Infostat-Uif (https://infostat-uif.bancaditalia.it) sarà rilasciata una nuova funzionalità che semplificherà la compilazione mediante Data Entry delle segnalazioni di operazioni sospette riconducibili ai settori delle carte di pagamento, dei giochi (sia su rete fisica che online) e dei virtual asset”. E’ quanto si legge in una nota della Uif (Unità di informazione finanziaria per l’Italia – Banca d’Italia).

“Tali segnalazioni, molto diverse tra loro per caratteristiche operative e potenziali fenomeni sottostanti, hanno in comune un numero spesso molto elevato di operazioni, soggetti, rapporti e legami coinvolti. Per rendere più agevole l’inserimento di tali entità nei corrispondenti campi strutturati delle segnalazioni è stata realizzata una nuova funzionalità che consente il popolamento automatico delle entità strutturate e dei relativi legami a partire da un file in formato csv che dovrà essere realizzato in autonomia dagli operatori seguendo le indicazioni fornite dalla UIF.

Il tracciato record accettato dalla funzionalità è lo stesso per le tre casistiche; tuttavia i campi da valorizzare e le regole di compilazione sono specifici per ciascuna tipologia di segnalazione.

Le modalità di compilazione del tracciato a seconda del settore di appartenenza sono riportate sul sito Internet della UIF alla pagina: https://uif.bancaditalia.it/adempimenti-operatori/segnalazioni-sos/import-csv/index.html.

Per utilizzare la nuova funzionalità gli operatori dovranno inserire la SOS in ambiente di Data Entry e aggiungere il fenomeno relativo al comparto di interesse:

• Carte di pagamento: uno dei seguenti, a seconda dei casi:
– C01 – CARTE PREPAGATE: UTILIZZO ANOMALO
– P08 – CARTE DI CREDITO: PRELEVAMENTI ANOMALI;

• Giochi su rete fisica oppure online: G01 – GIOCHI E SCOMMESSE: OPERATIVITA’ ANOMALA;

• Operatività connesse all’utilizzo di virtual asset: P12 – VIRTUAL ASSET.

In tal modo si abiliterà il tasto “File CSV” da cui sarà possibile selezionare l’opzione “CarteGiochiExchange” per caricare il file autonomamente predisposto. Successivamente il segnalante dovrà aggiungere i campi note descrittivi, effettuare la Verifica preliminare con l’omonima funzione e inoltrare la segnalazione in modalità Consegna secondo le consuete modalità. Per i dettagli operativi è possibile consultare il manuale utente, opportunamente aggiornato (cfr. cap. 8).

La nuova funzione di caricamento costituisce uno strumento per semplificare il processo di inserimento dei dati; i segnalanti hanno la facoltà di scegliere se avvalersi o meno di tale opzione, purché le SOS della specie siano sempre corredate di tutte le informazioni strutturate necessarie a un approfondimento efficace”.

Nel manuale operativo Infostat-Uif – Segnalazioni di Operazioni Sospette aggiornato alla versione 1.7 tutti i dettagli.

8. Caricamento dati da file csv

Alcune tipologie di segnalazioni, caratterizzate da un elevato numero di entità (soggetti, operazioni e rapporti), possono essere compilate effettuando il caricamento dei dati a partire da un file csv avente un determinato tracciato. Le segnalazioni che possono essere inserite utilizzando tale funzione sono quelle riconducibili ai seguenti fenomeni:

– Money transfer
– Carte di pagamento
– Giochi e scommesse su rete fisica
– Giochi e scommesse online
– Virtual asset.

Per avvalersi della funzione di caricamento automatico il segnalante dovrà predisporre, con applicativi sviluppati in autonomia, un file in formato csv avente un determinato tracciato: le informazioni da inserire e le regole di compilazione sono specifiche per ciascun comparto e sono descritte in dettaglio nei documenti pubblicati alla pagina http://uif.bancaditalia.it/adempimenti-operatori/segnalazioni-sos/import-csv/index.html; da tale pagina è altresì possibile scaricare il file con l’elenco dei domini da utilizzare e alcuni file csv di esempio.
Nel file csv dovrà essere inserita una riga per ogni singola operazione da segnalare. Anche in caso di operazioni cumulate il file dovrà comunque contenere una riga per ogni transazione: sarà il sistema che automaticamente provvederà a cumulare le operazioni in fase di caricamento.

La struttura del tracciato è fissa: anche nel caso in cui non si possano valorizzare alcuni dei campi facoltativi previsti, la relativa colonna deve essere comunque presente nel file.
Dopo aver realizzato il file csv con le informazioni richieste occorre inserire una SOS in ambiente di Data Entry (cfr. cap. 3.1) e aggiungere il fenomeno relativo al comparto di interesse (cfr. par. 3.1.4):

– Money transfer  E08 – MONEY TRANSFER: TRASFERIMENTO ANOMALO

– Carte di pagamento  C01 – CARTE PREPAGATE: UTILIZZO ANOMALO oppure P08 – CARTE DI CREDITO: PRELEVAMENTI ANOMALI

– Giochi e scommesse (sia su rete fisica che online)  G01 – GIOCHI E SCOMMESSE: OPERATIVITA’ ANOMALA

– Virtual asset  P12 – VIRTUAL ASSET

A questo punto sarà visualizzato il tasto “File CSV”. Selezionando tale tasto saranno visualizzate due opzioni: una per caricare automaticamente nella SOS i dati contenuti nel file csv e l’altra per estrarre, dopo aver effettuato il caricamento, il report con il relativo esito.

Dopo aver completato il processo di caricamento tutte le entità inserite saranno visualizzate nella sezione “Struttura Segnalazione”. Si consiglia, a valle di ogni caricamento, di consultare il report generato dall’apposita funzione per verificare che non ci siano stati errori o scarti.
Successivamente occorre completare la compilazione inserendo i campi note descrittivi (cfr. par. 3.2) ed eventuali ulteriori informazioni non presenti nel file csv (oppure scartate dal processo di caricamento automatico). Infine occorre effettuare la Verifica (cfr. par. 3.7) e la Consegna (cfr. par. 3.10) come previsto dal processo standard relativo alla modalità Data Entry.

8.2. SOS riconducibili a carte di pagamento, giochi o valute virtuali (funzionalità disponibile dal 2020)

Il tracciato record del file csv relativo alle SOS riconducibili ai settori delle carte di pagamento, dei giochi (sia su rete fisica che online) e dei Virtual Asset è il medesimo ed è composto da 9 entità:

1. Rapporto principale  rapporto (es. carta di pagamento, conto di gioco, wallet elettronico) su cui è incentrata principalmente la segnalazione.

2. Rapporto secondario  eventuale ulteriore rapporto collegato al rapporto principale (es. conto corrente associato alla carta di pagamento segnalata).

3. Soggetto NPF titolare del rapporto secondario  soggetto di tipo NPF titolare del rapporto secondario (es. in caso di carte di pagamento aziendali, occorre indicare l’azienda a cui è intestato il conto corrente a cui si appoggia la carta).

4. Soggetto PF principale  soggetto titolare del rapporto principale (es. in caso di carte di pagamento aziendali, occorre indicare il soggetto fisico che utilizza la carta aziendale).

5. Operazione  operazione che si intende segnalare.

6. Soggetto NPF (luogo in cui è avvenuta l’operazione)  per operazioni effettuate presso un punto vendita, un esercizio commerciale o un esercente occorre indicare i riferimenti di tale “punto operativo” (es. ricariche di carte prepagate effettuate presso un esercizio commerciale). Se il sospetto che ha portato alla SOS è incentrato sul punto operativo (es. sospetto sul gestore della sala da gioco o sul punto operativo da cui vengono effettuate le ricariche) occorre valorizzare a SI il flag “Esercizio commerciale sospetto”. In tal caso in fase di caricamento il sistema inserirà un’entità strutturata di tipo Soggetto NPF per rappresentare il punto operativo stesso. Nel caso in cui il flag sia valorizzato con NO le informazioni relative al Luogo di esecuzione dell’operazione saranno inseriti direttamente nei corrispondenti campi dell’entità Operazione, senza generare un’entità specifica.

7. Soggetto PF (titolare del luogo in cui è avvenuta l’operazione)  eventuale titolare del punto operativo. Analogamente a quanto avviene per il punto operativo, i dati del titolare saranno inseriti in un’entità di tipo PF solo se il flag “Esercizio commerciale sospetto” è valorizzato a SI. In caso contrario saranno inseriti nella sezione “Operazione eseguita tramite collaboratore: Dati del collaboratore” presente sull’entità Operazione.

8. Soggetto PF/NPF controparte

9. Rapporto controparte

Il significato di ciascuna entità, i campi da valorizzare e i controlli effettuati in fase di caricamento variano in base al settore di riferimento, secondo quanto descritto nei paragrafi seguenti nei quali, a titolo puramente indicativo, sono inoltre forniti alcuni esempi di compilazione del tracciato.

8.2.3. Giochi su rete fisica

In questo caso occorre inserire solo 5 delle entità previste dal tracciato generale, che assumono il seguente significato:

– Rapporto secondario  eventuale rapporto interessato dall’operazione. In caso di riscossione di una vincita mediante bonifico occorre indicare il conto corrente di destinazione dei fondi; in caso di ricarica di un conto di gioco mediante bonifico occorre indicare il conto corrente di partenza dei fondi.

– Soggetto PF principale  giocatore.

– Operazione  operazione sospetta che si intende segnalare. Ad esempio:
 G001 – RISCOSSIONE DI TICKET VLT (segno D)
 G002 -RISCOSSIONE DI TICKET BETTING (segno D)
 G003 – ACQUISTO DI TICKET BETTING (segno A)
 G004 – ACQUISTO DI TICKET VLT (segno A)

– Soggetto NPF (luogo in cui è avvenuta l’operazione)  da valorizzare in caso di giochi su rete fisica indicando la casa da gioco o la sala presso cui è avvenuta la giocata.

– Soggetto PF (titolare del luogo in cui è avvenuta l’operazione)  da valorizzare in caso di giochi su rete fisica indicando il gestore della casa da gioco o della sala presso cui è avvenuta la giocata.

Il tracciato record del file csv da realizzare è riportato nel documento TRACCIATO GIOCHI SU RETE FISICA.

Sul sito internet della UIF sono inoltre pubblicati i Valori di dominio da utilizzare per i campi del tracciato record e un file di esempio per Giochi su Rete Fisica. Si suggerisce di salvare in locale il file di esempio e di partire da questo per la realizzazione del file con i dati reali da caricare.

8.2.4. Giochi online

In questo caso occorre inserire solo 4 delle entità previste dal tracciato generale, che assumono il seguente significato:

1. Rapporto principale  conto di gioco.

2. Rapporto secondario  eventuale ulteriore rapporto collegato al rapporto principale (es. conto corrente associato al conto di gioco).

3. Soggetto PF principale  giocatore.

4. Operazione  movimentazione sospetta registrata sul conto di gioco.

Il tracciato record del file csv da realizzare è riportato nel documento TRACCIATO GIOCHI ONLINE.

Sul sito internet della UIF sono inoltre pubblicati i Valori di dominio da utilizzare per i campi del tracciato record e un file di esempio per Giochi Online. Si suggerisce di salvare in locale il file di esempio e di partire da questo per la realizzazione del file con i dati reali da caricare.