I carabinieri della compagnia di Fontanarossa, coadiuvati dalla compagnia intervento operativo del XII reggimento Sicilia, dal nucleo cinofili di Nicolosi, nonché da personale dell’agenzia delle dogane e monopoli di Catania e dai tecnici dell’Enel, hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio nei quartieri di Librino e Zia Lisa a Catania, volto alla prevenzione e repressione dei reati in genere e al controllo dei soggetti sottoposti a misure restrittive.

Nella circostanza, i militari hanno proceduto al controllo di un chiosco bar denunciando la titolare poiché si è accertato la presenza all’interno dell’esercizio pubblico di una sala scommesse clandestina, priva della prescritta autorizzazione e della tabella recante l’indicazione dei giochi proibiti. Gli operanti hanno altresì proceduto ad elevare sanzioni ammnistrative alla donna per un importo complessivo pari a circa € 36.000, al sequestro di 2 computer, 1 monitor, 1 tastiera e 1 stampante, nonché alla chiusura provvisoria per giorni 5 del locale per inosservanza della normativa anticovid-19 vigente, con segnalazione al prefetto per l’eventuale inasprimento della sanzione accessoria irrogata.