Gli agenti della polizia locale appartenenti al Reparto di Tutela Ambientale, impegnati nel contrasto alla diffusione epidemiologica da Covid-19, insospettiti da un anomalo via vai in un locale adibito ad attività ludica che al momento risultava, su carta, non in esercizio per l’esecuzione di lavori di ammodernamento, hanno fatto irruzione in un circolo ricreativo nella zona orientale della città di Napoli scovando una bisca clandestina in piena attività.

I poliziotti della Locale dopo aver ispezionato lo stabile hanno sequestrato mille euro in contanti, carte da gioco, fiches e molti tasselli del Mahjong, ossia del gioco d’azzardo orientale ai più conosciuto col nome di “Dama Cinese”, oltre che l’intero locale adibito a circolo ricreativo. Apposti i sigilli alla bisca i caschi bianchi provvedevano a denunciare a piede libero sei persone.