Nei primi quattro mesi dell’anno la spesa delle scommesse sportive a quota fissa su eventi diversi dalle corse dei cavalli è stata di 241,2 milioni di euro. Praticamente invariata rispetto al primo trimestre 2020. Napoli è la provincia con la spesa più alta: 32,72 milioni di euro in 1.123 sale. Segue Roma con 19,64 milioni di spesa effettiva in 683 sale. Al terzo posto Milano con 12,48 milioni di spesa in 400 sale. Se si considera il bimestre marzo-aprile, il calo della spesa è impressionante. A gennaio-febbraio la spesa era stata di 215,3 milioni. Negli ultimi due mesi la spesa è quindi stata di 25,9 milioni (concentrati a marzo). Nel 2019 il bimestre marzo-aprile aveva registrato una spesa di circa 152 milioni. Il calo percentuale tra il bimestre marzo-aprile 2020 e quello del 2019 è quindi di circa l’83%.

Tutti i dati al seguente link:

Scommesse sportive in agenzia