L’MGA, l’autorità maltese per il gioco d’azzardo, annuncia la creazione di una nuova unità per l’integrità dello sport come parte di un’iniziativa per aumentare la concentrazione e le risorse verso la lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive.

Il ruolo dell’unità Sports Integrity consisterà nella raccolta di informazioni e informazioni relative alle scommesse sospette e fungerà da collegamento con le autorità di regolamentazione locali ed estere, le autorità di contrasto, i sistemi di monitoraggio delle scommesse, gli organismi sportivi e gli operatori di gioco al fine di indagare su irregolarità e attività di scommesse sospette. Inoltre, l’unità collaborerà anche con altre direzioni all’interno dell’MGA per attuare varie iniziative politiche, come mettere in vigore le disposizioni di legge relative alla segnalazione di attività sospette di scommesse da parte degli operatori di gioco all’MGA, firmando accordi e approfondendo la collaborazione con entità con obiettivi simili e che altrimenti stabiliscono una cultura di cooperazione tra le parti interessate del settore per affrontare il problema mondiale della corruzione nello sport.

L’unità sarà guidata dal senior executive Antonio Zerafa come responsabile dell’integrità dello sport. Il sig. Zerafa è stato presso l’MGA per 4 anni e ha ricoperto varie posizioni all’interno del Criminal Probity Screening Department all’interno della direzione dell’applicazione e come segretario del comitato Fit & Proper dell’MGA. Ha conseguito una laurea in criminologia presso l’Università di Malta, in cui è docente , un master in Studi antifrode e contro corruzione presso l’Università di Portsmouth.

Heathcliff Farrugia, CEO di MGA, ha dichiarato che: “Avere un’unità di integrità sportiva dedicata è vitale per l’obiettivo statutario della MGA di garantire che il gioco d’azzardo sia privo di criminalità, in particolare la manipolazione delle competizioni sportive. L’MGA si impegna a cooperare con le parti interessate nella misura consentita dalla legge per agire contro un fenomeno pervasivo che minaccia l’integrità sia dello sport sia delle industrie delle scommesse. ”