Il blocco del Calcio praticamente in quasi tutta Europa per via dell’emergenza Coronavirus sta generando un fenomeno davvero preoccupante. La Lega giovanile svedese denuncia pressioni per via delle scommesse.

Scommesse sui tornei giovani, incontri che in genere attirano poche decine di persone. E’ quello che sta succedendo a causa del blocco su tutti i maggiori campionati di calcio in Europa. Così può accadere che incontri generalmente irrilevanti ora possano finire sui sito web di scommesse sportive.

In Svezia i calciatori della settima divisione Skabersjö IF hanno giocato contro il Västra Ingelstad IS. Il presidente del club di Malmö, Mattias Andersson, ha dichiarato che prima della partita hanno ricevuto email dalla Danimarca, Inghilterra, Ungheria e Asia. Tramite e-mail o social media, le persone – presumibilmente scommettitori sportivi – hanno chiesto informazioni sullo stile di gioco della squadra e altri dettagli simili.

“Abbiamo addirittura ricevuto minacce di morte” ha detto Andersson. I giovani giocatori sono scioccati da un simile interesse.

Nelle principali leghe svedesi, le partite, inclusi gli incontri amichevoli sono stati sospesi a causa della pandemia da coronavirus. Le misure in Svezia non sono così severe come in altri paesi, compresa l’Italia, e sono ammessi eventi con un massimo di 50 persone.

La Federcalcio svedese ha consigliato a tutte le società che stanno ancora giocando di ignorare le richieste dei potenziali scommettitori. I fornitori di scommesse sportive su Internet hanno incluso nel loro palinsesto le  partite di allenamento svedesi e il più alto campionato di calcio bielorusso – l’unico in Europa che continua a giocare.

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko sembra esserne contento: “i fan stranieri hanno conosciuto il calcio bielorusso”, ha detto.

Dalle autorità svedesi che si occupano di gioco d’azzardo invece è arrivata la richiesta affinchè gli operatori di scommesse, in attesa della norma specifica, adottino  una autoregolamentazione vietando questo tipo di scommesse.