Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa, nell’ambito del potenziato dispositivo operativo volto a verificare l’osservanza delle misure di contenimento dell’epidemia da “Covid-19”, prosegue con i controlli negli esercizi pubblici.

L’attento controllo economico del territorio e l’attività info-investigativa hanno consentito ai militari della Tenenza di Modica di individuare nel Comune di Scicli (RG) un esercizio commerciale all’interno del quale è stata accertata la raccolta di scommesse sportive, condotta vietata dalle vigenti misure emergenziali.

L’articolo 20 del D.P.C.M. del 2 marzo 2021, infatti, ha confermato l’obbligo di chiusura di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differenti.

In questo caso, i finanzieri hanno constatato che, pur qualificandosi quale “Internet Point”, l’esercente consentiva agli avventori l’effettuazione di scommesse sugli eventi offerti dal palinsesto sportivo europeo del giovedì sera.

Pertanto, al titolare è stata irrogata la sanzione amministrativa di 400 euro ed è stata altresì intimata l’immediata chiusura obbligatoria dell’attività, in quanto non consentita dalla normativa vigente. Altresì, sono stati sanzionati due soggetti identificati all’interno del citato internet point, sorpresi ad effettuare scommesse su eventi sportivi.