Cosa è accaduto nel mercato del gioco durante la pandemia? Ne ha parlato Marco Tiso (nella foto), Online Managing Director di Sisal nel suo intervento al SBC Digital Italy nella sessione dal titolo “La grande corsa del gaming online”.

“La crescita del mercato dell’online nel periodo in cui le attività di retail sono state sospese per la pandemia è indubbio. I numeri ci indicano un incremento del 78%, superando il miliardo del betting. Se guardiamo i singoli operatori possiamo registrare un incremento più consistente per gli omnichannel, per gli altri il 31%. Sono dati importanti ma che ci impongono una riflessione. La spesa del gioco in Italia, complessivamente, è calata di 7 miliardi di euro, i giocatori del betting si sono spostati verso l’online, quelli del casinò meno. Sicuramente parte di questi ultimi si sono indirizzati verso il mercato illegale. Quanto tornerà nel mercato retail? Difficile dirlo. Dovremo attendere i prossimi mesi, con la ripresa degli eventi sportivi per capire meglio cosa sta succedendo”. “Sicuramente i clienti dividono la loro spesa tra online e retail”, suggerisce Tiso.

Per il futuro Tiso individua tre linee di intervento su cui sarà necessario lavorare. “Tre sono le aree emerse in questo periodo pandemico come rilevanti. Il consumatore oggi è omnichannel per questo sarà importante capire e comprendere appieno le sue caratterestiche e il suo comportamento. L’altro aspetto è legato alla comunicazione. Abbiamo visto che nel corso degli Europei, alla luce del divieto, gli operatori hanno optato per forme diverse per rendersi visibili. Per non ripercorrere i vecchi errori sarà imporante fare attenzione e cercare soluzioni in questo senso senza incorrere in forme di eccesso. Attenzione poi al gioco responsabile. Gli operatori omnichannel possono monitorare in modo efficace i consumi. Per questo riteniamo ci sia ancora molto da lavorare e lo spazio per ricercare soluzioni efficaci per proteggere meglio i nostri consumatori. L’unica strada per garantire una esprienza di sano divertiemento e duraturo nel tempo”.