Pattuglie del V Gruppo Prenestino della Polizia Locale di Roma Capitale, al termine di una prolungata indagine, sono intervenute in un bar a Torpignattara che celava un’attività di gioco d’azzardo illegale, perfettamente organizzata.

Nel retro del locale gli agenti, diretti dal Dirigente Dott. Mario De Sclavis, hanno scovato due stanze con all’interno 7 persone, tutte di nazionalità cinese, dedite a giocare in forma illecita, puntando ingenti somme di denaro.

Scattato il sequestro dell’esercizio, oltreché delle carte da gioco, dei dadi con ideogrammi cinesi e delle banconote, pari a diverse centinaia di euro, occultate in alcuni scomparti dei 4 tavolini da gioco, anch’essi posti sotto sequestro.

La titolare del bar, una donna di nazionalità cinese, e i sette avventori, al termine degli accertamenti sulla regolarità della loro posizione sul territorio nazionale, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per illeciti connessi all’esercizio abusivo di gioco d’azzardo. E’ quanto si legge in una nota della Polizia Locale di Roma Capitale.