Il governatore dello stato di Rio de Janeiro, Wilson Witzel, lancia l’allarme sulle casse dello stato: da luglio i fondi potrebbero non essere sufficienti per onorare gli impegni dell’amministrazione.

“Stiamo davvero avendo molte difficoltà. Se continuiamo di questo passo, senza prendere misure di emergenza, arriveremo a luglio senza soldi. Abbiamo un deficit di oltre 8 miliardi di real (2,2 miliardi di dollari) e spese per oltre 11 miliardi di real (3 miliardi di dollari), dobbiamo agire subito. Abbiamo bisogno di riscuotere i debiti in sospeso e lavorare sodo”, ha affermato Witzel a margine della cerimonia di presentazione del nuovo procuratore generale dello stato, Marcelo Lopes.

La proposta del governatore per fare cassa – riporta Agenzia Nova – è quella di legalizzare il gioco d’azzardo, facendo di Rio una “piccola Las Vegas”. Il governatore ha chiesto uno sforzo anche a livello federale per dare il via alla rivoluzione che beneficerebbe lo stato che riceve il maggior numero di turisti e che resta la più grande destinazione turistica nazionale. “Siamo impegnati ad approvare la legislazione che consente l’installazione di casinò nello stato di Rio de Janeiro. Ci sono anche spazi per ospitare i casinò qui e tante opportunità per questo. Basta mettere a punto i meccanismi di controllo e non ci saranno problemi”, ha detto Witzel ai media locali.

Commenta su Facebook