Una revisione della Gambling Commission su Aspers Stratford City Casino (“Aspers Stratford”) ha riscontrato problemi di protezione dei giocatori e antiriciclaggio. Nel dicembre 2018, la Commissione ha avviato una revisione della licenza di esercizio di Aspers Stratford dopo essere venuta a conoscenza delle circostanze di un individuo tragicamente morto per suicidio dopo aver visitato il casinò di Londra.

Il riesame della Commissione ha esaminato la conformità ai requisiti normativi, individuando le debolezze con cui Aspers Stratford ha gestito le proprie politiche e processi di antiriciclaggio, responsabilità sociale e interazione con i clienti che hanno consentito all’individuo di effettuare diversi acquisti in contanti non controllati.

In linea con il quadro normativo, la Commissione ha intrapreso le seguenti azioni: è stato emesso un avviso rivolto ad Aspers Stratford per violazioni relative ai processi antiriciclaggio, mancato rispetto delle regole di interazione con i clienti e violazione delle regole della politica di cassa; Aspers Stratford dovrà intraprendere una verifica indipendente di follow-up delle sue politiche e procedure entro sei mesi per garantire che i miglioramenti siano efficaci, con l’ulteriore attuazione di ulteriori raccomandazioni se necessario; è stata inflitta una sanzione finanziaria di £ 652.500,00. Aspers Stratford si libererà anche del rendimento lordo del gioco d’azzardo per la somma di £ 78.233,00 che ha accumulato a causa dei suoi errori.

A seguito di un rapporto interno, Aspers Stratford ha da allora apportato una serie di modifiche alle sue politiche contro il riciclaggio di denaro, la responsabilità sociale e l’interazione con i clienti. Neil McArthur, amministratore delegato della Commissione, ha dichiarato: “Questo è stato un caso tragico e i nostri pensieri rimangono alla famiglia. Le circostanze della morte sono state indagate sia dalla polizia che dal medico legale. In qualità di autorità di regolamentazione, abbiamo esaminato la gestione dell’individuo da parte del casinò e abbiamo riscontrato carenze nelle procedure aziendali contro il riciclaggio di denaro, la responsabilità sociale e l’interazione con i clienti. Osserveremo da vicino la loro condotta futura e questo caso evidenzia perché tutti gli operatori non devono solo avere politiche chiare in atto, ma che sono aggiornate e implementate da personale che ha la formazione corretta per individuare segni di danno da gioco o schemi insoliti di gioco”.