Alcune attrezzature tecniche in funzione in una ricevitoria di Potenza sono state poste sotto sequestro dalla Polizia nell’ambito di un’inchiesta sulla raccolta abusiva di scommesse sportive. Gli agenti hanno sequestrato computer, maxi schermi e stampanti.

Le strumentazioni sequestrate, per un valore di 10mila euro, venivano utilizzate dal titolare dell’esercizio commerciale per raccogliere scommesse sportive abusive, per conto di un bookmaker estero sprovvisto delle regolari autorizzazioni per tale tipo di attività.