Nei giorni scorsi i militari della Guardia di Finanza di Firenze hanno eseguito un’ordinanza con cui il gip di Firenze – su richiesta del sostituto procuratore Ester Nocera – ha disposto il sequestro preventivo di due sale da gioco d’azzardo on-live clandestine site nel territorio pratese, una in via Lepanto e l’altra in zona piazza del Nuovo Mercato. Nel corso delle operazioni di perquisizione è stata accertata la flagranza del reato di esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa.

Advertisement

I due gestori sono stati tratti in arresto e sono state sequestrate 27 postazioni computer adibite al gioco nonché denaro contante per oltre 48.000 euro. In particolare, i finanzieri della Compagnia di Empoli hanno individuato, durante i controlli sul territorio, i locali dove formalmente operavano enti associativi non commerciali quali circoli ricreativi ma che, nella realtà, celavano vere e proprie sale da gioco non collegate telematicamente con il sistema nazionale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. All’interno dei locali, erano state allestite 25 postazioni di gioco realizzate attraverso computer collegati ad internet che, sfruttando una piattaforma on-line, consentivano a più persone contemporaneamente di giocare d’azzardo on-live (roulette, baccarat, poker…). L’accesso ai locali era monitorato da un avanzato sistema di videosorveglianza e due ulteriori postazioni erano state adibite a “cassa”.

Nel convalidare gli arresti, il Tribunale di Prato ha disposto nei confronti dei soggetti, in attesa di giudizio, la misura della custodia cautelare ai domiciliari e dell’obbligo di dimora.