“C’è in Italia un ceto produttivo che va dall’NCC al tassista, all’ambulante, per finire ai 160.000 che si occupano di giochi legali che non hanno più un euro in tasca. Chi resta chiuso perde il fatturato, non è che se si apre adesso, vendendo tre caffè, hai recuperato”, così il giornalista Nicola Porro nella sua quotidiana rassegna stampa video.

Advertisement

Adesso si inventano pure gli assistenti civici che, secondo la follia di questo Governo, dovrebbero controllare gli stanziamenti e amenità. Boccia continua a dire che dobbiamo stare a casa e per fortuna c’è un pezzo intelligente su Wilde in cui il giornalista Simone spiega la follia della battaglia all’aperitivo. Gran casino nell’Anm e sui magistrati. Autostrade, le cose non vanno meglio ma Conte ha la carta nella manica e cioè quella di toglierla ai Benetton.