Il gigante del poker online  di proprietà di Flutter Entertainment ha stretto una partnership esclusiva con Red Bull Racing in vista della stagione di Formula 1 2022.

 

La partnership globale pluriennale vedrà il marchio dell’operatore protagonista dell’auto da corsa RB18 e delle tute da gara, comprendendo l’offerta completa di PokerStars di prodotti per casinò, poker e scommesse sportive.

 

“Dopo la stagione di successo di Formula 1 dello scorso anno, sono lieto di dare il via al 2022 annunciando PokerStars come nuovo partner”, ha affermato Christian Horner, team principal e CEO della Red Bull Racing. “Nel nostro sport vediamo una costante evoluzione, non solo applicata alle auto ma anche alle nuove tecnologie che si concentrano sul raggiungimento della base di fan globale dello sport per fornire loro esperienze nuove e interattive per il loro divertimento.

 

“Siamo lieti di dare il benvenuto a PokerStars nel Team poiché la F1 gode di un periodo di crescita in territori nuovi ed esistenti e non vediamo l’ora di iniziare insieme la stagione 2022.”

 

Il CEO di Flutter International, Dan Taylor, ha commentato: “Red Bull Racing è l’ideale per PokerStars perché non si tratta solo di ciò che offri a fan e giocatori, ma anche dell’etica e della visione dietro a come lo offri. Parte della nostra visione per PokerStars è creare il casinò più epico del mondo, costruito sulle esperienze dei giocatori, regalando alla nostra community momenti che non dimenticheranno mai.

 

“Il fenomenale successo di Red Bull Racing si basa sulla loro etica audace, innovativa e appassionata, che ha portato a un incredibile successo sia in pista che nel diventare uno dei marchi sportivi più famosi al mondo. Non vediamo l’ora di lavorare con il Team e condividere ulteriori sviluppi con l’avvicinarsi della stagione 2022. Auguriamo il meglio al team Red Bull Racing per la sua nuova campagna”.

Sarà interessante capire come verrà risolta la questione del divieto di sponsorizzazione previsto dalla normativa italiana per i marchi che offrono servizi di gioco come per l’appunto PokerStars.