Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) “Mi associo alle esternazione del presidente AGCAI e condivido pienamente le critiche fatte nei confronti del sottosegretario Baretta, la problematica connessa alla ludopatia e quindi alla riduzione delle AWP, è tutta una farsa commerciale inventata dalle lobby del gioco, grazie anche al consenso di una certa parte politica nel maldestro tentativo eliminare i Gestori Autonomi perché ritenuti scomodi ed ostativi ai loro progetti monopolistici” E’ quanto si legge in una nota di Francesco Pirrello, presidente di A.G.G.E. Sardegna.

“Del resto se veramente l’unica patologia che creerebbe allarmismo sociale fosse quella connessa al gioco ( nella sua globale offerta), perché non eliminarlo in toto invece di limitarne alcuni aspetti e poi incrementarne altri?

Diffondere ed incentivare cattiverie sull’operato dei Gestori è facile, specialmente quando non è data loro la possibilità di difendersi, così come speculare su certe situazioni approfittando dell’ignoranza della gente.

Se si vuole veramente arrivare a condivise soluzioni, ovvero conciliare interessi pubblici e privati nel rispetto dei reciproci ruoli e soprattutto della collettività, si organizzi veramente un tavolo di concertazione e si dia la possibilità di replica agli interessati o meglio esperti (nel vero senso della parola) o ci venga data opportunità di partecipare al tavolo della conferenza unificata. Sicuramente si otterrà molto di più di quanto finora ottenuto.

Non mi aspetto che mi risponda On.le, anche perché date le circostanze passate, sono l’unico in grado di dimostrare che nonostante ogni tentativo e relativi solleciti…. Lei si è reso ……..sempre indisponibile!!!”

Commenta su Facebook