Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia (Sezione Prima) ha accolto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro il Comune di Palmanova (UD) in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, dell’ordinanza sindacale n. 86/2021 del 04.08.2021 emessa dal Sindaco e resa immediatamente eseguibile mediante pubblicazione sull’albo pretorio con cui le sale giochi presenti in città limitano i propri orari dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 23, mentre l’accesso alle slot installate nei bar è permesso solo dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.

Si legge: “Ritenuto, ad una sommaria delibazione propria della presente fase, che il provvedimento opposto pare, allo stato degli atti, afflitto dal difetto di adeguata istruttoria/motivazione denunciato dalla società ricorrente con il primo motivo di impugnazione; ritenuto che sussiste anche il periculum dedotto dalla medesima; ritenuto, pertanto, di accogliere l’istanza cautelare formulata dalla società e, per l’effetto, di sospendere l’esecuzione dell’ordinanza in questione; ritenuto, ai sensi dell’art. 55 comma 11, c.p.a., di fissare la data di discussione del ricorso, fermo restando che, nelle more del suo svolgimento, nulla vieta al Comune di intervenire in autotutela, anche al fine di individuare, nel rispetto delle norme di riferimento, una motivata soluzione in grado di contemperare i diversi interessi coinvolti; ritenuto di rinviare al definitivo ogni statuizione in ordine alle spese di lite, incluse quelle relative alla presente fase cautelare;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia, prima sezione, accoglie, per le ragioni di cui in motivazione, l’istanza cautelare contenuta nel ricorso e, per l’effetto, sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato.

Spese al definitivo.

Fissa la discussione del merito del ricorso in epigrafe alla pubblica udienza del 23 febbraio 2022.

La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti”.