Nei giorni scorsi nel quartiere di Cassaro-Castellammare a Palermo, i carabinieri della Stazione di piazza Marina, con il personale dell’agenzia dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno effettuato degli accertamenti a contrasto del fenomeno dei giochi illegali.

In una delle sale giochi passate a setaccio dai militari è stata riscontrata la mancanza della licenza di pubblica sicurezza per l’esercizio dell’attività, per cui le scommesse raccolte fino a quel momento dal centro erano abusive e lo stesso è stato sequestrato insieme all’incasso e alle apparecchiature presenti.

Il gestore ed il titolare sono inoltre stati denunciati all’Autorità giudiziaria.

Le sanzioni elevate a carico dei due contano un totale di 163mila euro per l’installazione di apparecchi destinati, anche indirettamente, a qualunque forma di gioco non corrispondente alle caratteristiche previste e per la mancata comunicazione al Questore.