Nell’ambito delle verifiche finalizzate al contrasto del gioco illegale, i funzionari ADM di Palermo hanno eseguito un controllo, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, presso una cartoleria, dove il gestore effettuava scommesse di gioco, senza alcuna concessione governativa, registrandole su un sito online.

Nel corso della verifica è stato accertato che era possibile scommettere anche su eventi sportivi diversi da quelli previsti nel palinsesto dei giochi autorizzati da ADM e che i tagliandi di gioco, rilasciati agli scommettitori, non riportavano le formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica dei giochi con vincite in denaro.

L’accertamento di tali violazioni ha comportato l’applicazione di una sanzione amministrativa di 155.000 euro al titolare dell’esercizio che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, nonché il sequestro di un computer e di un notebook.