gioco d'azzardo online
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il mercato globale del gioco online è stato di 44,16 miliardi di dollari nel 2016 ed è stimato che potrà raggiungere 81,71 miliardi di dollari entro il 2022, con un CAGR del 10,8%.

Secondo una ricerca di Research and Markets, è in grande crescita l’uso di dispositivi mobili per giocare online. Più di 80 nazioni nel mondo hanno legalizzato il gioco online e l’Europa ha il più grande mercato che aumenta costantemente.

Nella regione Asia-Pacifico, il settore del gioco online sembra non sia cresciuto molto, ma non esiste regolamentazione e alcun report ufficiale. In paesi come Singapore, ad esempio, il governo ha reso illegale ogni tipo di gioco da remoto, quindi non esiste nessun mercato in quanto tale.

Anche in Cina e Corea del Sud sono stati fermati i siti di gioco d’azzardo considerati illegali. Mentre negli Stati Uniti solo tre Stati permettono il gioco d’azzardo in linea; si prevede però che altre giurisdizioni adottino presto regolamenti simili consentendo al mercato di crescere ulteriormente ed ai governi di beneficiare delle relative entrate fiscali.

In Africa, la situazione è simile all’Asia, non ci sono piani a breve termine per la legalizzazione del gioco d’azzardo online. Anche se c’è una crescita nell’industria del gioco d’azzardo ma maggior parte degli operatori del gioco sono land based e non hanno interessi in Internet, questo può essere un vincolo per il settore nel lungo periodo.

In regioni specifiche si è registrata una crescita minima a causa delle rigide regolamentazioni governative che diventano un enorme vincolo per le aziende interessate a lavorare nel mercato.

Importante motore per il settore è invece l’apertura di nuovi mercati in paesi come Stati Uniti e alcuni Stati in Europa. Le scommesse consentono ai giocatori di utilizzare valuta virtuale, riducono quindi l’onere e il rischio di trasportare denaro e poiché si può scommettere nel comfort di casa, sempre più persone stanno usando il gioco d’azzardo online, dimostrando quindi che in futuro vi sono grandi opportunità per le aziende su questo mercato.

Commenta su Facebook