La Guardia di Finanza di Nettuno (RM), nell’ambito di una serie di controlli posti in essere sul territorio, ha individuato e posto sotto sequestro un’attività di raccolta scommesse avviata senza le necessarie autorizzazioni. L’attività, che doveva essere un internet point, era di fatto un centro scommesse che, oltre ad esercitare abusivamente l’attività aveva un vantaggio economico rispetto ai concorrenti autorizzati poiché non versava le commissioni dovute. Approfondendo i controlli è emerso che un congiunto del titolare del centro scommesse aveva aperto, con le stesse modalità, un centro ad Aprilia (LT). Anche il centro di Aprilia, dopo i controlli, è stato chiuso e sequestrato dalle Fiamme gialle.