Raffica di assoluzioni nel processo scaturito dall’inchiesta “Alchemia”, messa a segno oltre quattro anni fa dalla Dda di Reggio Calabria contro le cosche mafiose Gullace-Raso-Albanese di Cittanova e Parrello Gagliostro di Palmi. Il Tribunale di Palmi ha assolto ben 22 imputati. Dieci sono state le condanne. Per la Dda dello Stretto le ‘ndrine avrebbero manifestato particolari interessi nei settori del movimento terra, edilizia, import-export di prodotti alimentari, nella gestione di sale giochi e di piattaforme di scommesse on line, lavorazione dei marmi, autotrasporti, smaltimento e trasporto di rifiuti speciali, con l’individuazione di società intestate a prestanome.