I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sono impegnati su più fronti e nella lotta al contrasto del gioco clandestino e nelle verifiche del rispetto delle norme per il contenimento del contagio i militari del Gruppo Napoli hanno riportato importanti risultati.

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Napoli Vomero – durante uno dei tanti servizi notturni disposti da comando provinciale – hanno notato nel quartiere Miano 2 ragazzi uscire da uno scantinato. I militari li hanno bloccati e sanzionati per il mancato rispetto delle norme anti-covid ma hanno comunque voluto approfondire cosa ci fosse in quei locali. Una volta entrati, i carabinieri hanno sorpreso altri 7 ragazzi – tra i 17 e i 25 anni – mentre giocavano a biliardo in una sorta di centro ricreativo abusivo. Tutti sono stati sanzionati per non aver rispettato le norme epidemiologiche e 3 di questi tra cui un 17enne sono stati anche segnalatati alla prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente perché trovati in possesso di una modica quantità di droga.

I carabinieri della stazione di Napoli Posillipo hanno invece denunciato per esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse la proprietaria di un bar tabacchi nel quartiere Mergellina, il suo dipendente e un cliente. I militari hanno accertato che il dipendente stesse consentendo all’avventore di effettuare una scommessa calcistica. Il tutto avveniva grazie all’utilizzo di una postazione abusiva – poi sequestrata – non collegata alla rete AAMS. La titolare dell’attività commerciale è stata anche sanzionata per il mancato rispetto delle normative anti-Covid ed il locale sarà chiuso per 5 giorni.