Chiusa per 10 giorni una sala scommesse a Trieste, dove era permesso l’accesso ai minori. Il blitz è scattato grazie all’attività svolta dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Trieste in collaborazione con la Guardia di Finanza.

Durante un’ispezione nel locale le fiamme gialle hanno trovato una minorenne che aveva effettuato una giocata. La successiva attività istruttoria, curata dagli uffici ADM per il Friuli Venezia Giulia, ha portato all’emissione del provvedimento di chiusura temporanea del locale.