Print Friendly

(Jamma) – “A un anno dall’inizio di questa legislatura la commissione affari sociali approvò un disegno di legge sulla prevenzione del gioco d’azzardo patologico. L’iter normale delle cose è che quando una legge viene approvata in commissione poi viene mandata alle altre commissioni, se ne attende il giudizio, si apportano le osservazioni del caso e la legge arriva in Aula per essere discussa e approvata. Poi passa al Senato, dove dopo una serie di altri interventi diventa definitivamente legge. A distanza di quattro anni è mai possibile che il Governo abbia voluto chiudere gli occhi davanti a questa proposta di legge, che non era oltretutto centrata solo sugli aspetti economico-fiscali di cui si è sempre parlato in tutto questo tempo? Davanti all’aspetto della prevenzione il Governo ha preferito chiudere gli occhi e concentrarsi solo sull’aspetto del gettito fiscale”.

E’ quanto dichiarato presso la Camera dei Deputati dall’On. Paola Binetti (Misto), intervenuta alla conferenza stampa conclusiva del progetto “Mind the G.A.P. – Attenti al Gioco d’Azzardo Patologico”, realizzato dal Modavi Onlus e da IdeAzione CIAO, grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Dipendenze.

“Il Governo è un grande biscazziere, vince sempre, tutto vuole meno che ridurre il gettito fiscale. E’ chiaro quindi che non sarà mai messa in atto nessuna iniziativa chiara e forte per una prevenzione che faccia da deterrente e convinca la gente a non giocare o giocare di meno. Il vaccino contro il Gap è rappresentato dalla consapevolezza, bisogna capire fino in fondo quale è la perdita personale, familiare e sociale” ha aggiunto Binetti.

Commenta su Facebook