guardia di finanza

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno scoperto lunedì mattina una bisca clandestina in zona Chinatown dove hanno sorpreso a giocare a poker diversi cittadini cinesi. I militari del Gruppo Pronto Impiego di Milano sono stati insospettiti dalla presenza di illuminazione interna in un ristorante cinese da tempo chiuso al pubblico. Entrando nel locale, i finanzieri hanno sentito voci alte e conitate al piano superiore e infatti lì hanno torvato sette persone impegnate in un’appassionata sfida a carte.

Sul tavolo da gioco era presente una cospicua somma di denaro in contanti e numerose fiches. In altre stanze i finanzieri hanno poi rinvenuto un secondo tavolo da poker, un tavolo utilizzato per il gioco cinese del mahjong e diversi mazzi di carte ancora sigillati. Tutti elementi che hanno fatto ritenere che l’attività di gioco d’azzardo venisse svolta già da tempo. I finanzieri hanno quindi sequestrato i locali adibiti a bisca clandestina e più di 11mila euro in contanti. I sette responsabili, tutti uomini fra i 20 e 30 anni, sono stati denunciati per il reato di “partecipazione in luogo aperto al pubblico a gioco d’azzardo”.