Il titolare di una sala scommesse di Milano è stato multato martedì dalla polizia dopo che il locale è stato trovato aperto nonostante l’ultima ordinanza regionale anti Coronavirus preveda l’obbligo di chiusura per tutte le attività di gioco.

Advertisement

A scoprire l’illecito gli agenti della divisione polizia amministrativa e sociale della Questura, che erano impegnati proprio in controlli in giro per la città per verificare che le ultime restrizioni fossero rispettate.

I poliziotti hanno visto due uomini entrare nella sala e uscire poco dopo con due scommesse. A quel punto, gli uomini in divisa hanno identificato il proprietario, lo hanno multato e gli hanno chiesto di interrompere l’attività. E’ stata poi girata una segnalazione in Prefettura per eventuali altri provvedimenti.

Durante la stessa operazione gli agenti hanno anche scopert che in un bar tabacchi l’addetto alla vendita dei tabacchi non era la persona intestataria della licenza. Per questa ragione verrà fatta segnalazione alla competente Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per gli eventuali provvedimenti che vorrà adottare.