commissione finanze
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Ripartire l’incremento della tassazione “oltre che sui giochi fisici, anche sui giochi on line” e tassare le vincite centrate con i casinò online senza licenza e dominio “.it”.

E’ quanto chiede la Commissione Finanze della Camera nel parere approvato ieri sulla Manovra Correttiva e trasmesso ai colleghi della Bilancio, incaricati di esaminare il provvedimento in sede referente.

“Con riferimento all’articolo 6, il quale incrementa per un ammontare di 500 milioni annui la misura della tassazione (in termini di prelievo erariale unico sulle somme giocate o di ritenuta sulle vincite) su alcune tipologie di giochi, valuti la Commissione di merito l’opportunità di ripartire tale incremento, oltre che sui giochi fisici, anche sui giochi on line, al fine di assicurare una più equilibrata distribuzione di tale aggravio di prelievo su tutti soggetti del comparto dei giochi pubblici, nonché evitando sperequazioni del carico fiscale tra sale giochi, gioco on-line regolare e service e provider esteri che forniscono piattaforme di gioco con base all’estero: in tale contesto valuti in particolare la Commissione di merito l’opportunità di prevedere, con riferimento ai cosiddetti casinò on-line, i quali non posseggono una licenza né dispongono di un dominio internet italiano, che gli intermediari finanziari operino una ritenuta sui flussi dei conti di gioco delle piattaforme di gioco on-line, tassando direttamente alla fonte le vincite realizzate su tali piattaforme”.

Commenta su Facebook