Truffa in concorso, appropriazione indebita e frode nell’esercizio del commercio. Sono queste le accuse mosse dai Carabinieri della Stazione di San Zeno Naviglio (BS) nei confronti di titolare e dipendenti (un uomo e due donne) di un bar tabaccheria del Comune bresciano.

A seguito di una perquisizione, effettuata dai militari dell’Arma all’interno dell’attività, sono stati trovati numerosi biglietti «Gratta e Vinci» manomessi e riconoscibili come vincenti tramite alcuni segni convenzionali, mentre altri erano palesemente contraffatti con la sostituzione dell’intera matrice con quella di altri tagliandi già precedentemente venduti o usati. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e i sospettati sono stati denunciati a piede libero.