Londra. Una società che opera nel mercato del gioco d’azzardo attraverso la gestione di case da gioco è stata sanzionata per oltre 2 milioni di euo per responsabilità sociale e mancato rispetto dei requisiti antiriciclaggio.

Silverbond Enterprises Limited ha ricevuto le sanzioni a seguito di un’indagine della Commissione sul gioco d’azzardo britannica nel suo Park Lane Club a Mayfair.

Mancanze di responsabilità sociale includevano il non riconoscere gli indicatori di potenziali problemi di gioco d’azzardo come un cliente che mostrava comportamenti violenti che includevano minacce al personale  e danni alla proprietà, un cliente che chiedeva che le sue vincite venissero trasferite sul suo conto bancario personale per impedirgli di giocare ulteriormente, e un cliente del casinò che chiedeva di aumentare l’importo massimo che poteva essere depositato tramite assegno.

Le carenze in materia di misure antiriciclaggio  includevano le procedure di conformità dell’operatore che non descriveva in dettaglio le modalità di attuazione delle politiche antiriciclaggio e la mancata attuazione della due diligence rafforzata su 61 clienti.

Anche due titolari di licenze di gestione personale presso il Park Lane Club hanno ricevuto avvertimenti formali e sono stati invitati a migliorare i loro standard sulla protezione dei giocatori e sulla prevenzione del riciclaggio di denaro.

La Commissione UK ha riscontrato che il licenziatario:

  • ha violato le condizioni specifiche della sua licenza in relazione alla garanzia della piena diligenza dovuta (EDD) sui suoi primi 250 clienti depositanti all’interno del suo sistema di profilazione dei clienti
  • mancato rispetto dei requisiti antiriciclaggio (AML)
  • mancato rispetto dei codici di condotta sulla responsabilità sociale (SR).
Commenta su Facebook