La mancata esclusione di Fedez dal Festival di Saremo finisce al vaglio della Procura della Repubblica di Roma. Il Codacons e l’Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi depositeranno “formale esposto alla magistratura chiedendo di aprire una indagine per la possibile fattispecie di omissione e rifiuto di atti d’ufficio. La decisione di non escludere Fedez dalla gara nonostante la sua canzone non sia più inedita e sia stata ascoltata da milioni di persone non solo realizza un possibile illecito, ma viola lo stesso regolamento del Festival e la par condicio tra i cantanti in gara” spiegano in una nota.

“La pubblicazione del brano su web e social network pone infatti Fedez in una situazione di evidente vantaggio rispetto agli altri artisti che partecipano alla kermesse, e altera in modo palese il televoto, considerato la sua canzone è oramai già nota al pubblico che sarà chiamato a votare da casa. Per tale motivo, oltre alla denuncia penale contro la Rai per il possibile favoritismo a Fedez, Codacons e Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi presenteranno una formale diffida ai gestori telefonici, chiedendo di non concedere servizi per il televoto del Festival, trattandosi di una gara a tutti gli effetti nulla. Analoga richiesta sarà presentata alle società di scommesse, chiedendo di non raccogliere puntate sul brano di Fedez” conclude la nota.