Chiesti dalla procura di Palermo poco più di 134 anni di carcere per i 24 imputati del processo Game Over, in corso in Tribunale col rito ordinario. Si tratta di un’indagine della Guardia di Finanza e della Dda in cui emerse il forte interesse di Cosa nostra per il settore delle scommesse sportive, ritenuto un efficacissimo canale di riciclaggio, reinvestimento e reperimento di fondi per nuove imprese criminali.