Print Friendly

(Jamma) – Il Tar del Piemonte ha respinto il ricorso di alcune sale giochi contro l’ordinanza voluta dal sindaco di Torino, Chiara Appendino, ripristinando così il limite di funzionamento di otto ore al giorno per le macchinette.

L’ordinanza era stata sospesa lo scorso gennaio per ordine del Consiglio di Stato e oggi torna in vigore grazie al Tar: bar e sale da gioco potranno quindi tenerle accese solamente dalle 14 alle 18 e dalle 20 a mezzanotte.

“Apprendiamo con grande soddisfazione che il Tar del Piemonte ha dichiarato legittimo il regolamento del Comune di Torino emanato a ottobre 2016 che limitava l’orario di funzionamento delle slot machine a otto ore al giorno, respingendo così i ricorsi presentati”.

Le parole del sindaco di Torino Chiara Appendino. “Aspettiamo di leggere le motivazioni, ma possiamo già affermare che il diritto alla salute e il ruolo della città nel tutelarla resta per noi una priorità. Ribadisco la volontà di questa amministrazione di contrastare quella che a tutti gli effetti è una piaga sociale”.

Commenta su Facebook