Print Friendly, PDF & Email

AWP – La legge Piemonte 9/16 sulle slot potrebbe essere a rischio legittimità costituzionale se venisse confermato l’effetto espulsivo.

L’avvocato Luca Giacobbe e la collega Matilde Tariciotti per conto di un noto operatore del gioco hanno proposto appello avverso la sentenza del TAR Piemonte che ha rigettato ricorso contro il Comune di Domodossola.

Il comune aveva disposto limiti orari al funzionamento delle slot e introdotto un distanziometro attuativo della legge regionale.

Nell’appello è stata eccepita la legittimità costituzionale del distanziometro comunale e della norma regionale.

Il Consiglio di Stato ha pubblicato, proprio in data odierna, una ordinanza interlocutoria che dispone la nomina di un verificatore nella persona del direttore dell’Agenzia Entrate di Torino per verificare se effettivamente la delibera del comune attuativa della legge regionale provoca un effetto espulsivo e in quale misura.

 

A differenza di Bolzano, è stato incaricato un funzionario dello Stato. Di seguito lo stralcio del provvedimento.

Esaminati gli atti di causa e compiuto ogni accertamento ritenuto utile ai fini della valutazione peritale, stabilire se, tenuto conto della conformazione naturale e della disciplina urbanistica vigente nel Comune di Domodossola, sia attendibile ritenere che l’applicazione del criterio della distanza dai siti c.d. sensibili individuati nell’art. 5bis, commi 1 e 1bis, l. reg. Piemonte 2 maggio 2016, n. 9 così come attuata dall’art. 5 del regolamento del Comune di Domodossola oggetto di impugnazione, nella formulazione derivante dall’accoglimento del motivo di ricorso proposto dalla società XXX, unitamente al criterio delle modalità di ubicazione, estensione e conformazione dei locali di cui all’art. 6 del medesimo regolamento, determini che non sia in assoluto possibile la localizzazione sull’intero territorio comunale degli apparecchi da gioco di cui all’art. 110, commi 6 e 7, R.D. 18 giugno 1931, n. 773 (TULPS), e, comunque, di riferire la percentuale di territorio nella quale tale preclusione verrebbe ad operare”.

Commenta su Facebook